Calcio Femminile

Serie C Femminile| Molteni nel finale vale la vetta delle bianconere. Speranza al tappeto in casa

Bottino pieno per il Real Meda di Mario Attilio Reggiani che batte per 2-1 le padrone di casa della Speranza Agrate. Dopo la netta vittoria di settimana scorsa e la rosa a disposizione, le bianconere partivano da favorite contro una squadra molto giovane, seppur piena di talento, e completamente ricostruita dopo la splendida stagione scorsa.

La cronaca del match

Speranza Agrate che, però, prepara molto bene la partita, schierandosi con un 4-3-1-2 per fare molta intensità in mezzo al campo e non permettere un palleggio facile al Real Meda, il quale si schiera con un lineare 4-4-2, pronto a trasformarsi in 4-2-3-1 quando Moroni si abbassa sulla trequarti e la coppia Molteni-Vai si alza rispettivamente a destra e a sinistra. L’inizio di partita è ruvido ed equilibrato, ritmi molto alti, interventi decisi, ma poche chiare occasioni da rete, solo un debole colpo di testa e un sinistro sprecato da buona posizione, entrambi a opera di Citterio, bravissima a inserirsi, meno a finalizzare. Al 17’, però, ecco l’episodio che sblocca la partita: scambio sulla bandierina del calcio d’angolo, tiro-cross di Arosio e spizzata nella propria porta di Pagano per il vantaggio ospite. Continuano a essere pericolose sui calci d’angolo le ragazze di Reggiani, quando, dopo appena 3 minuti dalla rete del vantaggio, Vai prima e Ragone poi sprecano da pochi passi sugli sviluppi di una mischia nell’area agratese. La risposta delle ragazze di Brambilla è affidata alla rapidità di gambe e di pensiero di Riella che, vedendo Pizzi fuori dai pali, prova la gran conclusione dalla distanza che termina di poco sopra la traversa. Il match continua sullo stesso canovaccio, con la Speranza Agrate che chiude bene ogni spazio, ma che, una volta arrivata negli ultimi 20 metri, fa fatica a concludere l’azione in maniera pericolosa. Nel finale di primo tempo si aprono più spazi per il Real Meda, soprattutto sulla fascia sinistra con Ferrario, come quando, al 42’, la numero 19 scappa sulla fascia e conclude di sinistro, ma Chiesa si fa trovare pronta e respinge in due tempi. Nella ripresa, pur aumentando gli spazi, i ritmi calano drasticamente e, a parte qualche mischia da brivido su vari calci piazzati, le occasioni non arrivano fino al 34’, quando finalmente si riaccende il match: azione bellissima della Speranza Agrate, tutta di prima, sull’out di destra e destro potentissimo di Tavola che dà un bacio alla traversa e s’insacca alle spalle di Pizzi. Il momento sembra essere favorevole alle ragazze di Brambilla e, cinque minuti dopo il pareggio, Confalonieri svetta in mezzo all’area, ma Pizzi si supera e, con un colpo di reni pazzesco, smanaccia oltre la traversa. Quando la sfida sembra essere ormai destinata al pareggio, ecco il guizzo vincente, a due minuti dalla fine, del Real Meda: palla a Ferrario sulla destra che, da posizione defilatissima, calcia forte sul primo palo, il pallone sbatte sulla traversa e, sulla ribattuta la più svelta è Costanza Molteni che, di piatto, deposita in rete il pallone che vale il primo posto in classifica.

Il tabellino del match

SPERANZA AGRATE   1
REAL MEDA                  2
RETI (0-1, 1-1, 1-2): 17’ aut. Pagano (R), 34’ st Tavola (S), 43’ st Molteni (R).
SPERANZA AGRATE (4-3-1-2): Chiesa 6.5, Pagano 5.5, Perego 6 (28’ st Tavola 7), Confalonieri 6.5, Bertoni 6.5, Ambrosoni 6 (43’ st Di Bella sv), Citterio 6.5, Biffi 6.5, Cervati 5.5 (7’ st Buttò 6.5), Castelli 5.5 (12’ st Castellani 6), Riella 6 (7’ st Guidi 6). A disp. Carrusci, Grassi, Tasca, Sironi B. All. Brambilla 6.5. Dir. Colnago.
REAL MEDA (4-4-2): Pizzi 7, Roma 6.5, Beretta 6.5, Rovelli 6.5, Arosio 7.5, Ragone 7, Longoni 6 (27’ st Marelli 6), Molteni 7 (45’ st Gastaldo sv), Vai 6, Moroni 6 (34’ st Porro 6), Ferrario 7.5. A disp. Ripamonti, Sironi F., Lafiosca, Mariani. All. Reggiani 7. Dir. Zaninello.
ARBITRO: Zangara di Catanzaro 5.5
AMMONITI: Ferrario (R).

previous arrow
next arrow
Slider

Le pagelle della Speranza Agrate

CHIESA 6.5 Tiene a galla le compagne nel primo tempo.
PAGANO 5.5 Fatica a contenere Arosio, sfortunata in occasione dell’autogol.
PEREGO 6 Si vede troppo poco nella metà campo avversaria, bene dietro.
28’ st TAVOLA 7 Entra bene in partita e segna un gol meraviglioso.
CONFALONIERI 6.5 Muscoli e cervello del centrocampo di Brambilla, vicinissima al gol nel finale.
BERTONI 6.5 L’unica del reparto arretrato che riesce a contenere in qualche modo Ferrario.
AMBROSONI 6 Qualche buona chiusura, dalle sue parti arrivano pochi pericoli.
CITTERIO 6.5 Inserimenti sempre con i tempi giusti, le manca solo la finalizzazione.
BIFFI 6.5 Come Citterio, gli inserimenti arrivano sempre puntuali, destro raffinato che dalla bandierina crea guai alla retroguardia ospite.
CERVATI 5.5 Non è in giornata, troppi palloni sbagliati, tranne qualche buona sponda, in area non si vede mai.
CASTELLI 5.5 Dovrebbe accendere la luce, troppo relegata alla fase difensiva.
RIELLA 6 Quanta grinta questa ragazza! Dà la carica alle sue compagne pur essendo la più piccola fisicamente, cosa che alla lunga la penalizza contro la forte difesa avversaria.
All. BRAMBILLA 6.5 Ingabbia il gioco del Real Meda in più fasi della partita e nel finale rischia addirittura di vincere. La squadra è giovane e nuova, ma il carattere non manca per niente.

Un punto nelle prime due giornate per la Speranza Agrate che può comunque ritenersi soddisfatta della prova contro una delle squadre favorite alla promozione. Queste le parole di Danilo Brambilla dopo il match: «Abbiamo giocato alla pari contro una grande squadra e abbiamo perso per un’occasione abbastanza casuale. La squadra sta crescendo e sta lavorando bene, quindi sono fiducioso per i prossimi impegni che ci attendono. Sono tutte ragazze che si mettono a disposizione e hanno voglia di lavorare, quindi penso che possiamo solo crescere e fare ancora meglio di così con il passare del tempo».

Le pagelle del Real Meda

PIZZI 7 Intervento strepitoso su Confalonieri nel momento più difficile del match.
ROMA 6.5 Arcigna, lascia davvero pochi spazi alle dirette avversarie.
BERETTA 6.5 Controlla molto bene Cervati.
ROVELLI 6.5 Ottima fase d’impostazione, bene in interdizione quando serve.
AROSIO 7.5 Ara la fascia e fa cantare il pallone con il suo sinistro sempre insidioso, come quando propizia l’autogol del momentaneo 1-0.
RAGONE 7 Recupera un’infinità di palloni con astuzia e senso della posizione.
LONGONI 6 Il suo lo fa, ma con il pallone tra i piedi ci si aspettava di più.
MOLTENI 7 Fatica un po’ ad andare via in velocità a Perego, nel finale si trasforma in Speedy Gonzalez sbucando dal nulla e segnando il gol vittoria.
VAI 6 Tanta esperienza a servizio della squadra, manca il guizzo in avanti.
MORONI 6 Un infortunio nei primi minuti mina la sua prestazione, nettamente al di sotto delle sue potenzialità.
FERRARIO 7.5 Non segna, ma sul gol decisivo c’è il suo zampino con una conclusione stupenda che si stampa sulla traversa. Letteralmente immarcabile, sia nello stretto che in campo aperto; veloce, forte fisicamente e tecnica: risponde pienamente all’identikit dell’attaccante moderno.
All. REGGIANI 7 Partita più tosta rispetto alla prima giornata, ma spesso si impara molto di più da gare così: ruvide e difficili contro un avversario forte e ben messo in campo dove, se non hai carattere, non riesci a vincere.

Mario Attilio Reggiani sapeva che venire ad Agrate e fare bottino pieno non sarebbe stata una passeggiata, contro una squadra organizzata e con un centrocampo molto forte fisicamente. Una gara difficile per le bianconere che però, dopo la vittoria nel finale, mantengono il primato in classifica anche se dopo due sole giornate. Queste le parole a caldo di Reggiani: «Abbiamo affrontato una squadra molto battagliera e abbiamo fatto fatica a giocare soprattutto per merito della loro fase difensiva. Nella ripresa siamo state poco lucide e il gol subito ci ha risvegliato, sono contento perché dopo il vantaggio ritrovato abbiamo tenuto molto bene il campo. Stiamo tirando fuori il carattere, giorno dopo giorno, proprio il “carattere” è il giocatore in più che stiamo cercando di acquistare e in questo senso la partita contro la Speranza Agrate ci ha fatto solo bene»

FOTO: ASD Speranza Agrate facebook

Antonio Reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *