Calcio

Eccellenza| Offanenghese strappo decisivo? Per la salvezza la Pontelambrese centra il poker: Mariano Game Over

A cinque giornate dalla fine e con il turno infrasettimanale alle porte, ecco che il sorgere di aprile si entra nel vivo e arrivano anche i primi verdetti. Per la corsa alla D forse ieri è stata una giornata decisiva, mentre nella volata salvezza tutto è ancora in gioco con una sola sentenza: la retrocessione aritmetica del Mariano.

previous arrow
next arrow
Slider

La serrata bagarre per il primo posto ieri ha visto l’Offanenghese aumentare il suo margine sul Sant’Angelo. Infatti ai ragazzi di Lucchi Tuelli è bastato un primo tempo a trazione offensiva chiuso avanti di due reti in casa contro il Manara per assicurarsi i tre punti che consolidano il primato del girone. Una vittoria che però non è stata né facile né scontata per i giallorossi che nella ripresa hanno dovuto far fronte al ritorno di fiamma dei bersaglieri che nel finale hanno accorciato le distanze e hanno anche sperato nel colpo grosso. Ma alla fine i tre punti sono rimasti nella “bassa” per il dispiacere sportivo del Sant’Angelo che per una domenica non è riuscito a tenere il passo. Infatti la formazione barasina di mister Gatti, orfana di Vaglio per infortunio, al “Chiesa” non è riuscita ad andare oltre il pareggio per 0-0 contro la terza forza del girone, ovvero il Lemine che con questo prestiogioso punto mette un altro grande “successo” in bacheca per un stagione che, vada come vada, sarà ricordata per diverso tempo dalle parti di Almenno San Salvatore. Dunque a cinque giornate dalla fine sono tre i punti di vantaggio dell’Offanenghese sul Sant’Angelo. Un margine che non dà certamente sicurezze e garanzie, ma che comunque permette ai giallorossi di avere da qui alla fine una sorta di bonus che potrebbe allungare la regular season di almeno una partita. Il calendario, poi, non sembra essere un fattore così decisivo visto che, sulla carta, entrambe non dovrebbero avere un finale di stagione troppo complicato anche in virtù delle avversarie.

previous arrow
next arrow
Slider

Oltre all’Offanenghese chi ieri ha certamente festeggiato del pareggio tra Sant’Angelo e Lemine è stato di certo il Mapello di Inacio, che si è imposto agevolmente per 3-1 sul difficile campo di Sancolombano. Un successo importante quello ottenuto ieri dai gialloblù che restano in scia dei playoff e che adesso puntano a ridurre la forbice. Per quanto riguarda, invece, la bagarre verso il quinto posto dopo tre vittorie consecutive rallenta un po’ la corsa la Cisanese di William Sala che in casa contro la Luisiana, avanti di due reti dopo 20′ si fa recuperare sul 2-2 prima della pausa dai nerazzurri e nel secondo tempo a nessuna delle due squadre riesce il colpaccio per un punto che di fatto non mina troppo gli equilibri di classifica. Subisce invece un brusco stop la Trevigliese, sonoramente sconfitta a Scanzorosciate per 5-0 con i ragazzi di Valenti che mettono in cascina altri tre punti fondamentali per restare lontani dalla zona più calda di classifica. Si dividono poi equamente la posta in palio l’Albino ed il Codogno che guadagnano un punto a testa grazie all’1-1 ottenuto in terra orobica.

previous arrow
next arrow
Slider

Ma visto il trend di questo girone, forse la volata più appasionante è quella che riguarda la salvezza. Ieri con la sconfitta in rimonta subita al “Missaglia” di Agrate il Mariano ha aritmeticamente salutato l’Eccellenza. Una retrocessione che era largamente prevedibile per i comaschi, che comunque per il futuro possono contare su giovani di qualità sul quale gettare le proprie basi. Diventa invece accesissima poi la corsa ai playoff. Con proprio i tre punti sul Mariano e la contemporanea sconfitta del Castelleone a Zingonia, sembra voler tornare in corsa la Speranza di Pizzi. Un successo importante quello dei rossoverdi che ora puntano all’impresa anche grazie ad un calendario sulla carta agevole. Il primo scoglio per loro si chiama appunto Castelleone, visto che mercoledì sera saranno una di fronte all’altra. Il pareggio serve poco ad entrambe e chi vince potrebbe certamente rientrare in corsa per giocarsi almeno una chance di playout. In questo segmento di classifica la squadra certamente più in forma è la Pontelambrese che ieri, in casa, grazie al gol di Brighenti ha superato la Vertovese centrando il quarto successo consecutivo. I ragazzi di Rione dunque volano verso la salvezza, mentre ora deve alzare l’attenzione la Vertovese che oltre a non vincere dal 27 febbraio, adesso avrà un finale di stagione davvero complesso visto che dovrà vedersela con il Sant’Angelo, lo Scanzorosciate, la Cisanese, il Bano e l’Offanenghese proprio all’ultima e decisiva giornata. Insomma per capire chi farà compagnia al Mariano nella retrocessione senza appello bisognerà aspettare ancora qualche settimana, anche se già mercoledì almeno virtualmente una tra Speranza e Castelleone potrebbe alzare bandiera bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *